venerdì 13 aprile 2018

The Screenwriters Room 1 - "Trust" : Come far amare una vittima





Un mese fa ho chiuso il mio secondo blog, quello su Wordpress, in cui cianciavo, termine tecnico, per un bel po' su determinate scelte di sceneggiatura di film e telefilm.
Così come questo blog anche l'altro aveva un calendario di pubblicazione che però mancavo continuamente perché mi mancava la materia prima: l'ispirazione.
Alla chiusura di "The screenwriters room", questo era il nome, dissi che forse sarei riuscito a far tornare quel tipo di articoli sul mio attuale blog e, finalmente, eccoci qua: un nuovo articolo sotto la rubrica "The screenwriters room".
Ricordo a tutti che in questi post sono presenti spoiler quindi attenti.

"To be a Getty is an extraordinary thing. My grandfather wasn’t just the richest man in the world, he was the richest man in the history of the world. We look like you, but we’re not like you. It’s like we’re from another planet where the force of gravity is so strong it bends the light. It bends people too".

"All the money in the world" John Paul Getty III  
 
"Trust", prodotta e in parte diretta da Danny Boyle, ha un compito molto difficile: deve raccontare la stessa identica storia di un film uscito poco tempo fa.
Così Boyle, cosciente di questo, decide di prendere una strada diversa dalla pellicola che molti hanno visto al cinema e di rendere la vittima, passiva, la vera protagonista della storia raccontando il perché è lì, come ci è arrivata e, soprattutto, chi è.

Mentre il film di Scott ci racconta dei grandi, la serie di Boyle, invece, decide di raccontarci, nel pilot e nel secondo episodio, la storia di un ragazzo un po' ingenuo e stralunato, non è effettivamente chiaro sin da subito che lui abbia 16 anni, che è, inizialmente, alla ricerca del padre per poi trovarsi con il nonno.
Se dal genitore, infatti, Paul ha preso la dipendenza dalle droghe, dal nonno il ragazzo ha preso l'amore per l'arte e le belle cose.
Questa strana connessione, tra due persone completamente diverse, unisce i due Paul e, paradossalmente, ci permette di vedere quanto i due personaggi siano lontani uno accanto all'altro.

Quando il nonno racconta al nipote delle sue decisioni aziendali, della sua vita e delle sue idee è abbastanza chiaro come il ragazzo sia sì affascinato ma che non le condivida in nessun modo.
Paul Getty 3 è un'artista, non vuole minimamente vivere vicino al petrolio e per lui i soldi non sono un qualcosa a cui aspirare ma, soltanto, una necessità del momento.
Il nipote crede ancora nella gente e nel futuro e non è cinico e depresso come il nonno.
I "Grazie" del giovane illuminano il viso di tutti i servitori di villa Getty perché nessuno usa quella parola in quella casa: perché nessuno è umano come quel giovane idealista capitato lì in jeans.

Questa contrapposizione, questo continuo rimarcare la differenza tra i due Getty e la bontà del più giovane servono a mettere su un piedistallo un personaggio che, superficialmente, sarebbe solo un cretino, un semplice drogato non ben visto dal pubblico proprio per la sua stupidità.
Il renderlo, però, il perno morale di tutta una famiglia disonesta e meschina ne aumenta il valore e lo porta ad essere un qualcosa in più di un semplice "modo" per dare il via alla trama.

Nel terzo episodio della serie, poi, l'intera vicenda modifica, ancora una volta, la visione che il pubblico ha di Paul Getty 3: la tenera vittima che si abbassa a chiedere dei soldi per dei debiti inscena un suo rapimento.
Paul inscena la sua sparizione più per onorare un debito, per ripagarlo e per salvare la ragazza di cui è innamorato non perché voglia vendicarsi di qualcuno.
Paul fa del male per fare del bene.
Allo stesso tempo, poi, questo suo fare del male è farlo a dei personaggi sgradevoli che, nel pilot, abbiamo già imparato ad odiare e, quindi, l'intera manovra ci sembra anche giusta.

Tuttavia nulla va come previsto e, ancora una volta, il ragazzo "cambia forma" e diventa una vittima che si è ritrovata in un gioco più grande.

Prima di salutarvi vi invito a passare sulle nostre pagine affiliate: Doctor Who "ita "Telefilm ObsessionTraduttori AnonimiMAh, Valiant Italia , Telesimo


Alla prossima!

#TheScreenWritersRoom
#Trust

Nessun commento:

Posta un commento